Rosse, succose, naturalmente dolci e tanto salutari: le fragole!

Amici di Carlottissima! 
Quanto amate le fragole? Io personalmente non vedo l’ora che arrivi la primavera per iniziare a mangiarle… in quantità esagerata!
Queste meravigliose e dolci regine delle macedonie primaverili sono originarie del Nord America, importate poi in Europa per desiderio del Re Sole, Luigi XIV, che ne volle introdurre la coltivazione nei giardini della reggia di Versailles.
Le fragole sono deliziose protagoniste di molte leggende; tra le più originali, ricordo quella Cherokee secondo cui le fragole furono create e messe sulla terra nel tentativo di convincere la prima donna a tornare dal primo uomo dopo un litigio: ella infatti, allontanandosi nel bosco, si trovò a un tratto circondata da queste piante con i loro fiori delicati e i frutti rossi, dolci e a forma di cuore e  mangiandoli si dimenticò della sua rabbia e decise di tornare dal suo amato e condividere con lui un cestino di fragole. 
Per gli Antichi Romani invece le fragole avevano avuto origine dalle lacrime piante da Venere alla morte del suo amato Adone, le quali avrebbero assunto forma di cuore al contatto col terreno.
La fragola in realtà è un “falso frutto” perché i frutti veri e propri sono i semini gialli sulla sua superficie,  mentre la parte rossa che noi mangiamo è il ricettacolo ingrossato di un’infiorescenza.
Le fragole aiutano a proteggere il nostro cuore dai fattori di rischio di numerose malattie cardiovascolari; sono ricche di vitamine, fibre e polifenoli, potenti antiossidanti.   

All’alto contenuto di sostanze nutrienti e buone per l’organismo (la fragola è ricca di manganese, di potassio, calcio, fosforo ed è un concentrato di vitamina C!), corrisponde al contrario un basso apporto calorico: zero grassi, zero sodio e zero colesterolo.
Pensate che 100 grammi di fragole contengono appena 30 calorie.

Consumate come dessert con una goccia di limone le fragole sono un ottimo sostituto dietetico del dolce;  come alleate di bellezza sono adatte per la prevenzione delle rughe – se  utilizzate come maschera per il viso – mentre il loro succo aiuta a prevenire le scottature solari.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...