La cravatta: 400 anni di eleganza al collo dei signori

Amici di Carlottissima!

Si avvicina la festa del papà e io non posso che associare questa ricorrenza al simbolo maschile per eccellenza: la cravatta!

A righe, coi disegni, di lana, di seta, tinta unita o a pois: la cravatta è comunque immancabile nellarmadio di qualsiasi maschietto (e di alcune femminucce, come vedremo).

Cambiano fogge e materiali ma guai a disfarsene, al punto che spesso, soprapposte le une alle altre, le cravatte non si riconoscono nemmeno più!

Ma tant’è: i nostri uomini vanno anche un po’ assecondati, e se la loro porzione di armadio straripa per quantità di camicie e cravatte stipate (ma perché non sono mai ordinati??), noi ci rifaremo con calze e biancheria….

D’altra parte, questa striscia di tessuto tanto amata ha origini lontane nel tempo.

Appare nientemeno che nel 1600 in Francia sfoggiata dai mercenari croati in tessuto di lino bianco o rosso durante la guerra dei trent’anni.

La “kravatska” (dallo slavo “krvat”, ovvero “croato”) era parte infatti della divisa croata ed aveva una valenza romantica, in quanto attestava il legame affettivo verso fidanzate, mogli o amanti dei soldati che partivano per la guerra.

Il successo fu immediato.

Dal Re Sole, passando per il maestro d’eleganza Lord Brummel, fino ai giorni nostri, ben 400 anni sulla cresta dell’onda o – se preferite – in bella mostra sul collo dei nostri signori uomini.

Tuttavia, potremmo regalare una cravatta al nostro lui ben sapendo che la moda per il prossimo inverno la vuole anche per noi: in questo mix di generi, dove i maschi rubano i capi alle donne, anche noi femminucce possiamo rendere glamour il nostro look con la cravatta.

Ralph Lauren

Ecco dunque qualche lezione di eleganza dai grandi stilisti, che – loro sì! – di look e seduzione si intendono e parecchio.

Dal tailleur maschile aggressivo con gilet e pantaloni di pelle, o più classico e superchic con il tight di Ralph Lauren.

Gucci

Per la primavera-estate la cravatta è abbinata al mix colorato con tessuti preziosi, proposto da Gucci.

Richiamo destrutturato avvolgente e glamour invece per il grandissimo Giorgio Armani dove la cravatta diventa il dettaglio fashion e importante, tutto può subire il fascino dell’accessorio maschile per eccellenza.

Giorgio Armani

Basterà imparare a fare il nodo, et voilà… il gioco è fatto!

Allora forza: per questa festa del papà un bel richiamo alla tradizione con un regalo senza tempo e sempre gradito.

Auguri a tutti (e buoni acquisti a tutte)!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...