Portentosa bava di lumaca: provare per credere!

Amici di Carlottissima!

Sapete che, come tutte le signore, sono alla caccia di un elisir di giovinezza; il budget è ridotto, ma le aspettative sono alte, anzi altissime!

Così, in maniera un po’ scettica, e anche con un po’ di riluttanza, ho provato la bava di lumaca.
 Assolutamente naturale, la secrezione di questa chiocciola ha proprietà davvero portentose che garantiscono la (quasi) eterna giovinezza.

E’ da poco più di trentennio che, grazie alla scoperta fatta in Cile da una famiglia di elicicoltori, siamo a conoscenza dei benefici della bava di lumaca: infatti in quel periodo si osservò che tutti i lavoratori che avevano a che fare con le lumache mostravano mani morbide ed elastiche.
Si scoprì, dunque, che questo prodotto naturale era ricco di proprietà idratanti, cicatrizzanti, nutrienti e rigeneranti: praticamente miracoloso!

La bava di lumaca infatti contiene sostanze preziose per la nostra pelle: l’allantoina, l’elastina, il collagene, l’acido glicolicovitamine, proteine e amminoacidi essenziali, che stimolano la rigenerazione dell’epidermide, aiutando a mantenerla elastica e favorendone la ossigenazione.

L’allantoina, in particolare, idrata e migliora l’elasticità cutanea, mantenendo più a lungo l’abbronzatura e divenendo quindi un insostituibile alleato per la nostra tintarella estiva.

Il mondo della cosmesi continua a utilizzare creme e sieri alla bava di lumaca perché ne riconosce, tra l’altro, la capacità di trattare gli inestetismi legati all’invecchiamento (perdita di tonicità, smagliature, rughe segni dell’acne, macchie e cicatrici).

Ma come si ottiene la bava di lumaca? Animalisti, tranquilli: è sufficiente muovere le lumache delicatamente con le dita dentro una tinozza piena d’acqua per qualche minuto perché questo movimento provoca la sbavatura, difesa naturale delle lumache.

Ottenuta la bava, le lumache vengono velocemente ritirate dalla tinozza, accuratamente lavate con acqua (perché la bava delle altre lumache le infastidisce) e riportate in allevamento dove continuano la loro vita.

La bava di lumaca viene poi filtrata e microfiltrata per eliminare qualsiasi tipo d’impurità ed essere pronta all’uso cosmetico.

I risultati in effetti ci sono: le mie colleghe mi “trovano bene”, forse sono stata miracolata davvero!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...