Il corteggiamento nell’era di internet: è boom di app

Amici di Carlottissima!

Che ne pensate del “dating online”? Sapete di cosa si tratta, vero? Beh, io lo sto scoprendo ora.
Mi rendo conto di non essere una “nativa digitale”, come si dice. Ma, come di solito aggiungo io, sono senza dubbio una “adottata digitale”.
Ciononostante, rimango talvolta ancorata ad archetipi che oggi, più che fuori moda sono, nella migliore delle ipotesi, vintage, nella peggiore… merce da antiquariato.

Il corteggiamento, per quel che mi riguarda, è ancora fatto di quei piccoli gesti cui le signore della mia età (era paleolitica) erano abituate, ma adesso si cambia, e non poco.

Le chiacchiere con le amiche oggi sono di altro tenore: “Hai scaricato la app?”, “Si, ho incontrato quel tizio, ma domani ne vedo un altro”, “Sì, mi sono iscritta, stasera vado a un happy hour”.
Di cosa parlano? Beh, di app per cuori solitari.
Vi racconto le ultime novità (mi sono documentata sul web e vi metterò al corrente, ok?).

La più nuova e ultima nata è Once: inventata l’anno scorso da un gruppo di ragazzi francesi, è una nuova app di incontri che aiuta a trovare l’anima gemella.
Gratuita, Once si differenzia dalle altre applicazioni perché nel “dietro le quinte” ci sono matchmaker, cioè dei Cupido in carne ed ossa, che propongono gli utenti con cui c’è più probabilità di trovare affinità.
Viene proposto un solo partner al giorno e se si trova un profilo affine al proprio questo viene dato in esclusiva (non viene mostrato, cioè, ad altri utenti contemporaneamente).
L’amore non è una questione di freddi calcoli di un computer, ma di alchimia, e quindi, garantiscono da Once, se siete alla ricerca di una relazione duratura e costruttiva questa app potrebbe essere il posto giusto per coronare un sogno d’amore.

L’altra app di dating online, oramai celeberrima tra gli internauti, è l’americanissima Tinder. Rilasciata nel 2012, è in assoluto la app più utilizzata a livello mondiale (196 i Paesi in cui è presente).
I numeri degli utenti sono da capogiro, quindi se non avete dimestichezza con gli zeri evito di annoiarvi.
Alcune tra le mie amiche utilizzano Tinder in vacanza, perché la app funziona geolocalizzando gli utenti: mette cioè in contatto con persone che si trovano vicino a noi potendo vedere il loro profilo e dando così la possibilità di capire se ci piacciono oppure no.
Tinder fornisce le foto delle persone e se si è interessati al profilo si può decidere se chattare, sempre che dall’altra parte l’interesse sia corrisposto, iniziando così il corteggiamento per conoscersi meglio e magari incontrarsi di persona.

Infine, ultima ma non meno importante, c’è Meetic: nata dall’idea dell’imprenditore Marc Simoncini, francese (ma amici italiani, ci manca l’inventiva o siamo ancora affezionati all’idea romantica dell’amore??), Meetic è il primo sito di incontri in Italia con oltre sette milioni di iscritti (!).
Il match tra gli utenti viene fatto sulla base di hobby, gusti, preferenze, età e così via: il programma permette di trovare i potenziali partner che maggiormente si avvicinano al nostro profilo e a proporli, ma consente comunque di disporre una attività di ricerca personalizzata, peraltro molto avanzata.
Il servizio è a pagamento, e l’abbonamento screma l’utenza garantendo un tasso di risposta molto più alto rispetto a qualsiasi altro sito di dating online.

Voi siete pronti? Aspetto le vostre impressioni e commenti (ma solo se siete single, beni
nteso!…)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...