Perché non mangia? Risponde "Sc(hi)accia" l’app che mette ko anoressia e bulimia

Amici di Carlottissima!

Sapete quanto sia attenta alle novità tecnologiche che si affacciano sul mercato e quanto ami la tecnologia al servizio della persona. Allora lasciate che vi presenti “Sc(hi)accia”, la nuovissima applicazione che mette in contatto diretto medici e pazienti, sempre più numerosi e sempre più giovani, che soffrono di disturbi alimentari.  Da oggi potremo dire basta alle lunghe attese e call center: “Sc(hi)accia dca” è la soluzione a portata di smartphone, per trovare un aiuto immediato e competente, in qualsiasi momento.

Per mettere al tappeto i disturbi alimentari come anoressia e bulimia  a Bergamo è stato presentato uno strumento davvero innovativo: è “Sc(hi)accia dca”, la prima applicazione disponibile su iOs e Android che permette alle persone che hanno un problema alimentare, ai loro amici, famigliari, insegnanti ed educatori di ottenere informazioni ed un eventuale aiuto entrando in contatto diretto con medici e specialisti.

Voluta dal Centro per la diagnosi e la cura dei disturbi del comportamento alimentare (Cdca) della Casa di Cura Palazzolo di Bergamo, “Sc(hi)accia dca” è un canale immediato per parlare agli adolescenti, con il loro linguaggio: quello digitale.

In un mondo sempre più fatto di tablet e smartphone, “Sc(hi)accia dca” rappresenta la via più efficace per mettersi al fianco dei giovani, sempre più spesso vittime di questi disturbi.

Pensate che almeno il 3,3% della popolazione italiana pare affetta da anoressia e bulimia, che l’80% dei pazienti sia donna, che il 50% abbia tra i 12 e 25 anni e che il 20% dei malati sia ancora più giovane, tra gli 8 e i 12 anni.
Non solo: queste patologie (anoressia, bulimia e disturbo da alimentazione incontrollata), tendono ad avere una cronicizzazione elevata all’incirca il 20-30% dei casi e un indice di mortalità che ne fa la seconda causa di morte tra i giovani (5-12%)

Per questo è importante agire su più fronti e intervenire per tempo.

“Sc(hi)accia dca” è una app rivoluzionaria che consentirà agli adolescenti, ma anche alle famiglie, di interagire direttamente con un esperto in disturbi del comportamento alimentare, trovando le risposte e l’aiuto necessario.

Purtroppo è un fenomeno in continua crescita, ma con questa App sarà più facile offrire un supporto concreto a ragazze e ragazzi che altrimenti difficilmente si rivolgerebbero a un centro.

Anoressia e bulimia sono malattie e come tali necessitano di cure specialistiche: l’app è il primo approccio per facilitare il contatto con pazienti solitamente sfuggenti e può essere un utile accompagnamento verso una guarigione fatta di valutazioni diagnostiche e ambulatoriali e di percorsi personalizzati con l’intervento di psichiatri, medici, dietisti e psicoterapeuti che aiuteranno a elaborare le emozioni e superare le difficoltà di salute. Ma un dato positivo c’è: chi intraprende un percorso terapeutico ha il 50% di possibilità di guarigione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...