Quando una linea “Originals ” dà vita a un movimento: #MilanOriginals

Amici di Carlottissima!
Come sapete, da qualche tempo ormai mi sono riavvicinata al mondo delle due ruote.
Mi sembra di essere tornata ragazza e devo ammettere che viaggiare su una moto regala un senso di libertà che facevo fatica scovare nella memoria.
Ecco perché l’iniziativa di Spidi nata con il primo compleanno dello Spidi Store di Milano l’ho fatta un po’ mia: è la storia di un marchio che veste i motociclisti dal lontano 1977, è l’evento #MilanOriginals.


#MilanOriginals è stato prima di tutto un evento che omaggia Milano, città dove ha sede il negozio, in secondo luogo una serata durante la quale si è condiviso un desiderio comune, quello di un sentito ritorno all’originalità.

Parlando di due ruote, infatti, è talmente diffusa trasformarle che, paradossalmente, è diventato più esclusivo guidare una moto originale piuttosto che una special. Purché significativa.

E cosa la rende tale?
Carattere (ovvero la particolarità del modello), anzianità “di servizio” (potevano partecipare al contest della serata solo quelle immatricolate nel secolo scorso) e la conformità al modello originale.

Anche l’abbigliamento del centauro poteva influire sul risultato finale.
Ha vinto all’unanimità una splendida Benelli 6 cilindri del 1967, guidata dal proprietario, che di anni ne ha ben 87!  Un meraviglioso esempio di vitalità per tutti gli astanti. Indossava perfino una giacca che aveva la stessa età della moto!

Carlottissima a spasso in moto!

Sul podio anche una rarissima Harley Davidson XLCR a pari merito con una Yamaha TT 500 degli anni Settanta, mentre il bronzo è andato a una Yamaha 750 Turbo.

Cosa manca? Ah sì: il bere, curato del celebre Bar Basso, istituzione a Milano per aver inventato il Negroni Sbagliato, e la musica, non sintetica ma con strumenti veri e propri, perché la musica ti deve entrare dentro, la devi toccare con mano.
Un po’ come fanno le moto che hanno un’anima. E allo Spidi Store sono state parecchie quelle che avevano qualcosa da dire.
La passione si tagliava con il coltello.
#MilanOriginals, tutta un’altra storia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...