Cappuccino, il buongiorno è servito!

Amici di Carlottissima!

Caffè, latte, schiuma: pochi e preziosi gli ingredienti del cappuccino, che da tempo immemore ci fa iniziare la giornata con dolcezza. Il cappuccino che, dopo il vino, è la bevanda italiana più conosciuta al mondo, ha infatti origini che affondano addirittura nel lontano 1615 quando, secondo la leggenda, a Venezia commercianti e viaggiatori di ritorno dall’impero ottomano iniziarono a portare nella città lagunare il caffè, ribattezzato “acqua nera”.

 Col passare del tempo, il caffè diventò molto di moda: a Venezia i caffè sorsero numerosi, e diventarono il ritrovo di intellettuali e di ceti medi. Il cappuccino tuttavia arrivò per caso, inventato nientemeno che da un frate. Nel 1683 il frate cappuccino Marco da Aviano venne inviato dal Papa a Vienna, con l’obiettivo di convincere i potenti europei a formare una coalizione militare contro i Turchi. Durante una pausa nelle trattative, il religioso entrò in un caffè (ormai diffuso in tutta Europa) ordinando una tazza della scura bevanda.

Il caffè tuttavia era molto amaro ed il frate allora provò ad addolcirlo prima con acqua e poi con il latte. Il nuovo drink era assai più gradevole ed anche intonato al colore del suo saio.
Ecco che un cameriere, vedendo lo strano intruglio di latte bevuto dal frate e collegando le due cose, esclamò “Kapuziner!”: et voilà, il cappuccino è nato!

La ricetta più tradizionale vuole che il cappuccino perfetto contenga circa 150/180 ml di liquido, rispettando rigorosamente le classiche proporzioni: un quinto di caffè, un quinto di schiuma e il resto latte, che deve arrivare fino al bordo superiore della tazza.

Il cappuccino più grande del mondo è tutto italiano. Realizzato a Milano nel 2013 con 800 litri di caffè e 3.500 di latte, versato in una super tazza da 4.250 litri e miscelato da 33 baristi provenienti da tutta la penisola, ha richiesto dieci ore di preparazione. Il record è stato certificato da un giudice del Guinness World Records di Londra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...