San Valentino, ecco il menù salva cena che si cucina in 30 minuti

Amici di Carlottissima!

A San Valentino vince il calore di casa: secondo le statistiche infatti 7 italiani su 10 lo festeggeranno tra le mura domestiche cucinando cibo italiano, ma è panico per il menù perché solo 1 innamorato su 5 sa già cosa cucinare.
Soluzioni?

Stare in casa per una cenetta romantica è la tendenza che emerge dall’ultimo Osservatorio di Al.ta Cucina, la più grande community di amanti del cibo italiano in tutto il mondo, che ha raccolto oltre 35mila risposte sulla pagina Instagram di Al.ta Cucina, mostra come tra ristorante e casa vinca quest’ultima, eletta luogo perfetto per celebrare la festa degli innamorati.

Il nido d’amore si trasformerà in una cucina dove sbizzarrirsi nelle ricette più disparate per il proprio partner e nel 69% dei casi sarà lei a mettersi ai fornelli, servendo quasi esclusivamente specialità italiane (95%).

Ma c’è anche chi propende per il ‘take away’, magari assieme al film giusto: in questo caso la pizza vince a mani basse con un secco 67%, confermandosi l’unico triangolo amoroso sostenibile.

E per il dopo cena? Niente di meglio che una scatola di cioccolatini, visto che per la festa degli innamorati il regalo più gettonato sono proprio i classici cioccolatini (52%) che distanziano di parecchio gioielli o i classici fiori.

Cenetta a lume di candela tra le pareti domestiche, ma attenzione perché solo 1 innamorato su 5 sa già cosa mettere nel piatto.
Per questo Al.Ta cucina e Lagostina, celebre azienda italiana leader nella produzione di pentole a pressione e pentolame in acciaio inossidabile, hanno ideato un menù salva cena realizzabile in soli 30 minuti con l’utilizzo della pentola a pressione.

Un menù in linea con le preferenze degli innamorati italiani che, nel 35% dei casi, ha dichiarato che userà ingredienti afrodisiaci senza nemmeno temere l’utilizzo di aglio e cipolla.
Eccolo qui sotto:

MENU DI SAN VALENTINO

PRIMO – RISOTTO ALLO ZAFFERANO

INGREDIENTI:
140 g riso carnaroli
1 bustine di zafferano
½ bicchiere di vino bianco
15 g burro
40 g parmigiano grattugiato
1/2 cipolla
0,750 l di brodo vegetale caldo
Olio extravergine
Sale qb
Pepe qb
Zenzero qb

PREPARAZIONE:
Mettete un filo d’olio e aggiungete la cipolla tritata finemente, fate imbiondire dolcemente. Aggiungete il riso, lo zafferano, versate nella pentola 750 ml di brodo e chiudete il coperchio, mettete la pentola alla massima potenza e dall’inizio del sibilo riducete la fonte di calore e cuocete per 10 minuti.
Trascorsi i minuti di cottura sfiatate gradualmente il vapore alzando la valvola per aprire la pentola in tutta sicurezza. Mantecate con il burro e il parmigiano fate riposare per qualche minuto e servite con lo zenzero grattugiato.

SECONDO – INSALATINA DI CALAMARETTI E OLIVE CON SALSA ALLO YOGURT E MISTICANZA

INGREDIENTI:
400g calamari freschi
30g misticanza
30g yogurt intero
20g olio d’oliva extravergine
sale e pepe qb
2 foglie alloro
40g sedano
30g cipolla bianca
1 dl vino bianco
8g succo di limone
120g olive taggiasche

PREPARAZIONE:
Cominciate col mettere nella pentola a pressione 1/2 lt d’acqua, il vino, il sedano e la cipolla tagliati a tocchetti, l’alloro, i calamari puliti e lavati e un pizzico di sale.
Chiudete e fate cuocere per 3 minuti dall’inizio del sibilo. Aprite la pentola e scolate i calamaretti. Passateli velocemente in una padella antiaderente calda, con un filo di olio d’oliva extravergine e fateli dorare leggermente.
Al termine aggiungete le olive taggiasche, quelle piccole e saporite. Condite lo yogurt con il sale, il pepe e il succo di limone. Componete il piatto con i calamari e adagiatevi sopra la misticanza. Condite con la salsa allo yogurt e un filo d’olio d’oliva extravergine.
A piacere aromatizzate con una macinata di pepe nero al mulinello. È un piatto difficile da abbinare con un vino, ma si può pensare ad un vino morbido e profumato come un novello.

DOLCE – FONDENTE AL CIOCCOLATO

INGREDIENTI:
40 g di cioccolato fondente
40 g di burro
1 uovo + 1 tuorlo
2 x 20 g di zucchero
15 g di farina
8 g di Maizena

PREPARAZIONE:
Togliete 4 quadretti di cioccolato e fateli fondere il resto con il burro a bagnomaria.
Mescolate bene i tuorli e 20 g di zucchero con uno sbattitore per 5 minuti. Quando il composto è diventato più bianco, aggiungete delicatamente la farina e la Maïzena setacciandole. Aggiungete il composto cioccolato fuso-burro.
Montate a neve gli albumi e poi aggiungete i 20 g di zucchero restanti. Incorporate delicatamente gli albumi al composto e ripartire in 4 stampini (ai 2/3). Inserite un pezzetto di cioccolato al centro del composto.
Disponete le terrine nel cestello. Versate 75 cl d’acqua sul fondo della pentola a pressione, disporre il treppiede e il cestello. Chiudete e lasciate cuocere per 8 minuti, da quando la pentola entra in pressione.
Sfornate i fondenti caldi.

2 pensieri riguardo “San Valentino, ecco il menù salva cena che si cucina in 30 minuti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...