La casa del futuro? E’ indipendente, economica e "Smart"

Amici di Carlottissima!

Non potendomi muovere, ho sfrugugliato parecchio il web in questo periodo e mi sono imbattuta in una casa davvero singolare: bella, innovativa ed ecosotenibile.

E’ il progetto del giovane architetto veronese Michele Perlini, che ha firmato progetti di attici esclusivi, hotel di lusso e ha prodotto, diretto e progettato “Smart House” un nuovo modello di abitazioni sostenibili e certificate CasaClima.

Cos’è una casa CasaClima?
Si tratta di un edificio in grado di assicurare un’alta efficienza con conseguente risparmio di energia e riduzione dei costi per la climatizzazione, a cui si accompagnano sempre un alto standard qualitativo ed elevate condizioni di comfort.

Su un terreno privato di 2.000 metri quadrati, nella provincia di Verona, l’architetto Perlini ha progettato un’abitazione sostenibile ed esclusiva con consumi ridottissimi.
E’una casa cratterizzata da grandi pareti vetrate, eleganti e affascinanti insieme, che – come vedremo – hanno anche un ruolo importante nella gestione dei consumi.

La casa Smart è, secondo l’architetto, la casa del futuro: indipendente, economica e a basso impatto ambientale.
Pensate che consuma solo 12 Kwh/mqa e produce una quantità ridottissima di anidride carbonica, soli 4 Kwh/mqa.

Dotata di pannelli solari fotovoltaici e termici sul tetto, integrati con l’impianto dell’edificio, questa villa sfrutta al meglio il calore del sole anche in inverno attraverso le grandi superfici vetrate rivolte verso sud, mentre la protezione dalla radiazione solare è resa possibile da frangisole automatizzati.

La casa si adatta perfettamente al tasso di umidità dell’ambiente circostante e provvede a regolare autonomamente il clima degli ambienti grazie ad un impianto di ventilazione meccanica controllata.

L’obiettivo stilistico è stato quello di mantenere il carattere mediterraneo, una eleganza sobria e spazi inondati dalla luce del sole e privi di pareti portanti.

D’estate il raffrescamento è garantito dall’aria con ventilazione meccanica controllata e dal recupero di calore: il  ricambio dell’aria a intervalli regolari, oltre a migliorare il comfort interno, elimina l’umidità in eccesso. La divisione delle stanze è stata progettata per poter sfruttare i benefici del sole: il lato sud-est è caratterizzato da grandi pareti vetrate, sempre protette da frangisole automatizzati, il lato opposto invece è contraddistinto da finestre strette ed alte.

Proprio per questo motivo, l’architetto ha scelto di posizionare il soggiorno e le stanze da letto ove possono godere di una maggiore esposizione alla luce solare, mentre sul versante opposto sono stati ricavati il bagno, la lavanderia e la cucina.

Poiché il lato nord ha delle dispersioni termiche, la facciata sud può essere sfruttata anche per recuperare il calore durante il periodo invernale.
Ultimo dettaglio, che i questi tempi non è certo irrilevante: la struttura è antisismica e dal punto di vista strutturale completamente “legata”: infatti i pilastri sono esterni alla casa e hanno funzione portante per il solaio del pianoterra, mentre vengono sfruttati nella parte alta come struttura di controvento.

Per chi, come me, è attento alla salute e al benessere, questa villa è proprio il massimo.
Voi che ne dite?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...