Frida Kahlo in mostra a Torino: a Stupinigi un evento imperdibile

Amici di Carlottissima!

Segnate in agenda questa data: l’ 1 febbraio a Torino per la prima volta in Europa si svela al pubblico la collezione completa degli scatti di Frida Kahlo realizzati da Nickolas Muray, suo amico di lunga data oltre che amante, e naturalmente ci sarà l’iconica immagine “Frida Kahlo on White Bench”, il ritratto più famoso della pittrice messicana.

Un motivo in più per programmare un fine settimana nella capitale sabauda e per ammirare le meravigliose residenze dei Savoia: nella Palazzina di Caccia di Stupinigi, magnifico esempio dell’architettura rococò di Filippo Juvarra, si potrà fare un viaggio emozionale nella vita di Frida Kahlo per conoscere la donna, viverla e comprenderne l’essenza coraggiosa e gli incredibili talento e amore.

Palazzina di caccia di Stupinigi, UNESCO World Heritage Site (Istockphoto)

“Frida Kahlo through the lens of Nickolas Muray” è la mostra evento che offre uno sguardo intimo e privato sull’artista più prolifica, conosciuta ed amata del Messico.
Ecco dunque la collezione completa degli scatti su Frida di Nickolas Muray, artista di origini ungheresi e naturalizzato americano, con la possibilità di immergersi nei sentimenti e nelle emozioni che hanno caratterizzato la Kahlo, partendo dalla suggestiva area introduttiva multimediale che simula rumori e colori dell’incidente che ha segnato la vita dell’artista.
Le riproduzioni degli ambienti tanto cari a Frida, come il famoso letto d’arte e di sofferenza, gli abiti messicani, i gioielli, faranno toccare lo spirito di una donna eccezionale.

Frida e Nickolas iniziarono la storia d’amore nel 1931 per poi continuare per i successivi dieci anni ed ebbero un’amicizia che durò fino alla morte di lei, nel 1954.

Le fotografie che Muray realizzò nel corso di questa relazione offrono una prospettiva unica, quella
dell’amico, dell’amante e del confidente.
E proprio in questa maniera scopre il meglio di Frida, mettendo in luce anche il profondo interesse della donna per la sua eredità messicana, per la sua vita e per le persone più importanti con cui amava condividere il suo tempo.

La mostra, seguendo la cronologia delle fotografie di Nickolas Muray, racconta il percorso professionale e personale di Frida Kahlo a partire dagli scatti del 1937 a Tizapan in Messico, per chiudere con quelli del 1948 a Pedregal e Coyoacan.
E’ proprio in questo periodo che nascono alcune delle foto più importanti di Frida Kahlo, come quelle realizzate nel 1939 nello studio di Muray e nel 1946 a New York, esposte in mostra come a ricostruire un album fotografico di famiglia.

“Frida Kahlo through the lens of Nickolas Muray”:
1 febbraio – 3 maggio 2019, biglietto intero 14 euro

info: nextexhibition.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...